Pendenti AMP a bracci multipli con catena G80

PENDENTI DI SOLLEVAMENTO IN CATENA CON COMPONENTI AMP

Per chi bada al risparmio, pur nel rispetto di tutte le norme di sicurezza.

I pendenti sono assemblati con: campanella, maglie di giunzione, ganci ad occhio con sicurezza, tutto in acciaio grado 80.

PER OTTENERE LE INFORMAZIONI PRODOTTO SCARICA LA SCHEDA TECNICA E IL LISTINO PREZZI UTILIZZANDO I LINK SOTTOSTANTI

PENDENTI AMP a bracci multipli con catena Grado 80
con ganci a forcella “clevis” tipo GKN

 
 

PENDENTI AMP a bracci multipli con catena Grado 80
con ganci a forcella di sicurezza tipo BKG

 
 

Componenti AMP
 
 

CONSIGLI D’USO

  • Tenere un registro di tutte le imbragature di catena in uso, in cui sono riportate le caratteristiche dell’imbragatura e i dati riportati nella targhetta di identificazione.
  • Non lasciare in uso le imbragature di cui si è smarrita la targhetta di identificazione.
  • Usare sempre le imbragature di dimensioni idonee, tenendo in considerazione l’angolo di sollevamento ed eventuali sbilanciamenti del carico.
  • Le campanelle devono avere una dimensione proporzionata al gancio del carro ponte e devono essere libere di muoversi agevolmente nel suddetto gancio.
  • Appoggiare il carico sempre nella gola del gancio.
  • Non caricare mai la punta del gancio.
  • Evitare nei sollevamenti le operazioni brusche che possono generare “strappi” alle catene in tensione.
  • Non effettuare mai sollevamenti con catena ritorta.
  • Non sono ammessi “nodi”.
  • La catena deve essere accorciata utilizzando sempre e solo l’apposito “gancio- bloccamaglia”.
  • Proteggere sempre la catena quando viene a contatto con spigoli vivi.
  • Durante gli spostamenti a vuoto, per evitare urti o agganciamenti involontari, appendere i ganci nelle campanelle e chiudere quelli di sicurezza.

In condizione di carico sbilanciato

In caso di sollevamenti di carichi sbilanciati si consiglia di declassare a titolo prudenziale le portate dei pendenti di sollevamento.

  • imbragature a 2 bracci, considerarle come la corrispondente a 1 braccio
  • imbragature a 3 – 4 bracci, considerarle come la corrispondente a 2 bracci.

In presenza di sostanze chimiche
Catene e componenti in acciaio Grado 80 non devono essere usati a contatto con acidi o alcali.

In condizione di temperature esasperate
Per le catene ed i componenti in acciaio Grado 80 la temperatura influisce sulla portata di lavoro come segue:

Temperatura
-40 °C ÷ +200 °C
+200 °C ÷ +300 °C
+300 °C ÷ +400 °C
Percentuale di riduzione
100%
90%
75%

CONSIGLI PER LA MANUTENZIONE

Fare un esame periodico delle imbragature secondo le vigenti leggi in vigore per definire lo stato di servizio delle stesse.
Effettuare le sostituzioni nei seguenti casi:
1) quando gli accessori componenti l’imbragatura presentano: deformazioni, crepe, incavi o sfaccettature;
2) quando l’usura dei componenti dovesse superare il 10% delle dimensioni originali;
3) quando l’imbragatura presenta segni di sovraccarico.

L’allungamento permanente della catena non deve superare il 5% e la deformazione massima dell’apertura del gancio non deve superare il 10%.